Visioni oniriche

Lunghe notti irrequiete, non mi davano pace ma soltanto pensieri. I miei occhi si chiudevano in procinto di dormire e sedare la mia mente ed improvvisamente, delle strane offuscate visioni bussavano alla mia porta, sogni codardi che non mi lasciavano libero. Le visioni oniriche rappresentano ciò che le notti offrivano alla mia mente, visi offuscati, mai visti prima ma continuamente pressanti. In quel periodo le mie notti non erano per nulla tranquille. Frequenti i miei risvegli sonnambuli a parlare come fossi assolutamente sveglio, mi raccontavo e raccontavo avvenimenti a chi era con me, inconsciamente. Tutto ciò mi ha condotto alla costruzione dell'opera “Visioni oniriche” come tentativo di fare chiarezza dentro di me, per riuscire a capire cosa effettivamente mi volessero comunicare. D'altronde l'arte è per me un dizionario, ricerco in lei tutto ciò che a me appare strano e incomprensibile. L'ultima visione onirica rappresenta per me un urlo liberatorio, perspicace soluzione alle mie incongruenze. Si distacca dalle prime tre sia per l'utilizzo di colori diversi, sia per l'intenzionalità che ci sta dietro. Le prime tre visioni sono state costruite, pensate, modellate e presentano colori monotono come il nero, il bianco ed un po' di beige. L'ultima si differenzia per dei colori più forti e intensi e per il chiaro significato che comunica. Tutte quante le visioni oniriche hanno per me avuto un forte significato, un chiaro invito a proseguire per la mia strada:

Visione Onirica 2
25th May 2015

Visione Onirica 3
20th Jun 2015

Ultima Visione Onirica
25th Jun 2015